Con l’approvazione della legge di delegazione europea 2022-2023 è stata autorizzata l’implementazione, nell’ordinamento italiano, della direttiva UE n. 2021/2101 (c.d. Public Country-by-Country Reporting).

Obiettivo della direttiva è quello di implementare la trasparenza fiscale delle grandi imprese che operano all’interno dell’Unione europea. Mediante tale normativa vengono fornite informazioni dettagliate sulle attività, gli utili, le imposte pagate e altri indicatori finanziari delle imprese in ogni paese in cui operano.
Tra i soggetti per i quali si concretizzerà l’obbligo di rendicontazione pubblica si rinvengono le imprese capogruppo qualora i ricavi alla data di chiusura del bilancio abbiano superato, per ciascuno dei due ultimi esercizi consecutivi, un importo complessivo di 750 milioni di euro, come risulta dal bilancio consolidato

La divulgazione delle informazioni contribuisce, inoltre, a prevenire pratiche fiscali aggressive, evasione fiscale e abusi del sistema fiscale.

Occorrerà monitorare attentamente il processo di approvazione della normativa al fine di comprendere  le tempistiche di entrata in vigore e gli ulteriori aspetti applicativi.

 


Pubblicato su: IPSOA – 26 giugno 2023
Scarica