L’articolo procede ad un’analisi dei principi delineati della Linee Guida OCSE in materia di prezzi di trasferimento e dei diversi step necessari per una corretta valorizzazione degli intangibili.

Tra le  principali tematiche in materia di beni immateriali e transfer pricing si rinviene la corretta allocazione dei profitti derivanti dallo sfruttamento/utilizzo dei beni immateriali. A tal fine è sempre necessario operare un’analisi che tenga conto delle funzioni svolte, degli assets utilizzati e dei rischi assunti dalle diverse società coinvolte nelle transazioni.

Particolarmente necessaria è la predisposizione di un’analisi delle c.d. funzioni DEMPE (e dei rischi associati): Development, Enhancement, Maintenance, Protection, Exploitation.

 


Pubblicato su: Fiscalità e Commercio Internazionale n.4/2023
Scarica