Il 3 giugno 2020 il COREPER – Comitato dei rappresentanti permanenti dei governi degli Stati membri dell’Unione europea – ha raggiunto un accordo politico sul differimento facoltativo degli obblighi informativi prescritti dalla DAC 6.
L’accordo raggiunto segue la proposta precedentemente formalizzata dalla Commissione europea e permetterebbe a ogni Stato membro di procedere discrezionalmente al rinvio dei termini previsti dalla Direttiva Ue 2018/822 del 25 maggio 2018.

Pubblicato su: Eutekne – 13 giugno 2020