Per aiutare e sostenere gli Stati membri nel fronteggiare le sfide poste dalla digitalizzazione dell’economia e nel tracciare le operazioni economiche poste in essere, al fine di una corretta individuazione delle imposte sul reddito e dell’IVA, la direttiva DAC 7 prevede l’estensione dell’ambito di applicazione dello scambio automatico di informazioni anche alle piattaforme digitali. I nuovi obblighi di comunicazione previsti dalla DAC 7 riguarderanno sia le attività transfrontaliere che quelle interne. La direttiva dovrà essere implementata all’interno delle legislazioni nazionali degli Stati membri entro il 31 dicembre 2022 e le normative in essa prevista dovranno essere applicabili dal 1° gennaio 2023.

Pubblicato su: Ipsoa – 17 dicembre 2020

Scarica