L’ECOFIN del 6 novembre 2018 si è occupato anche di web tax. Due gli elementi su cui si è concentrata la discussione: i presupposti per l’applicazione dell’imposta e la c.d. sunset clause. Sotto quest’ultimo profilo, tutti gli Stati membri sono concordi nel ritenere che l’imposta sui servizi digitali debba considerarsi come misura temporanea, che dovrà decadere qualora l’OCSE dovesse approvare iniziative e soluzioni di portata globale in merito alla digital economy. Per l’Italia, il Ministro dell’Economia e delle Finanze Tria ha ribadito l’interesse dello Stato italiano a trovare, entro la fine dell’anno, un’intesa con gli altri Stati in merito alla digital services tax, ribadendo tuttavia che – in mancanza di un accordo – l’Italia provvederà in via autonoma all’introduzione dell’imposta.

Pubblicato su: Ipsoa – 7 novembre 2018

Scarica