In data 8 agosto 2018, il Consiglio dei Ministri ha approvato lo schema di Decreto Legislativo attuativo della legge di delegazione europea per il recepimento della Direttiva 2016/1164/ UE, recante le norme contro le pratiche di elusione fiscale che incidono direttamente sul funzionamento del mercato interno, e della Direttiva 2017/952/UE relativa ai disallineamenti da ibridi con i Paesi terzi.

La Direttiva 2016/1164/UE (c.d. “ATAD I”) disciplina le pratiche di elusione fiscale incidenti direttamente sul funzionamento del mercato interno. L’ATAD I è stata approvata il 12 luglio 2016 dal Consiglio dell’Unione Europea, a seguito della proposta presentata dalla Commissione Europea nell’ambito del c.d. “pacchetto antielusione” [COM(2016) 26].

Tale Direttiva è stata successivamente modificata dalla Direttiva 2017/952/UE (c.d. “ATAD II”) avente ad oggetto le norme relative ai disallineamenti da ibridi con i Paesi terzi. Obiettivo delle disposizioni contenute nelle Direttive ATAD I e ATAD II è quello di contrastare i sistemi più diffusi di elusione fiscale, garantendo maggiore protezione agli Stati membri avverso le pratiche di pianificazione fiscale aggressiva in grado di minare gli equilibri del mercato unico europeo.

Pubblicato su: La gestione straordinaria delle imprese 5/2018

Scarica