L’OCSE ha pubblicato un documento con cui richiede agli interessati di presentare osservazioni entro il 30 giugno.

Scarica