Autori: Piergiorgio Valente e Salvatore Mattia

L’analisi di comparabilità effettuata dall’Amministrazione finanziaria in una verifica di transfer pricing, per avere validità, deve tenere in considerazione i cd. cinque fattori di comparabilità previsti dalle Transfer Pricing Guidelines dell’OCSE. Considerato che l’obiettivo dell’analisi di comparabilità è la verifica del rispetto dei valori di mercato nelle transazioni intercompany, ogni strategia definita dal contribuente è determinata in relazione alle circostanze del caso di specie, facendo ricorso al grado di giudizio richiesto dalla situazione concreta.