Autore: Piergiorgio Valente

L’art. 25 del Modello OCSE di Convenzione internazionale contro le doppie imposizioni prevede uno specifico strumento di risoluzione delle controversie riguardanti i fenomeni di doppia imposizione internazionale, che possono insorgere tra gli Stati, denominato “procedura amichevole”. La circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 21/E del 5 giugno 2012 fornisce chiarimenti in ordine alla gestione delle controversie fiscali in sede di procedura amichevole, illustrando le diverse caratteristiche dell’istituto a seconda delle fonti giuridiche di attivazione, le diverse fasi della procedura e le interazioni con le disposizioni e gli istituti di diritto interno.

Scarica