Autore: Piergiorgio Valente

Al fine di accertare la comparabilità dei finanziamenti, con l’obiettivo di individuare il valore normale del tasso di interesse, bisogna avere riguardo, non solo al tasso esistente sul mercato del mutuante, ma anche ad altri fattori che possono in concreto influenzarne le condizioni, quali l’ammontare del finanziamento, la sua durata, la posizione finanziaria del mutuante, i rischi di cambio. Dal punto di vista imprenditoriale, la concessione di un finanziamento infruttifero da parte di una società residente in favore di una propria controllata costituisce una scelta del tutto legittima, che può dipendere da ragioni che nulla hanno a che vedere con le dinamiche proprie della pianificazione fiscale.

Scarica