Autore: Piergiorgio Valente

La gestione della compliance relativa al transfer pricing è spesso complessa, onerosa e time consuming. Uno dei progetti in materia di transfer pricing sviluppati negli ultimi anni dall’OCSE riguarda il miglioramento degli aspetti amministrativi del transfer pricing, al fine di facilitare la compliance da parte dei contribuenti, ridurre i relativi costi e garantire maggiore certezza sia per i taxpayers che per le Amministrazioni finanziarie. I safe harbours rappresentano uno degli strumenti in grado di agevolare il raggiungimento dei suddetti obiettivi. A tal fine, l’OCSE ha pubblicato, il 6 giugno 2012, un Discussion Draft contenente una proposta di revisione delle disposizioni sui safe harbours previste nel capitolo IV delle Guidelines OCSE.

Scarica