Autori: Ivo Caraccioli, Salvatore Mattia e Caterina Alagna

In occasione del Consiglio europeo, tenutosi a Bruxelles il 22 maggio 2013, è stata ribadita la necessità di adottare misure di contrasto – comunitarie e nazionali – alla frode e all’evasione fiscale, al fine di garantire agli Stati membri le entrate necessarie per l’attuazione delle loro politiche economiche. In particolare, il Consiglio europeo ha sottolineato la necessità di promuovere lo scambio automatico di informazioni come standard internazionale, al fine di rafforzare la cooperazione tra gli Stati membri.

Scarica