Autore: Marco Peirolo

A seguito delle novità introdotte dalla L. n. 217/2011 (Comunitaria 2010), la circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 16 di ieri ha fornito ulteriori chiarimenti in merito al momento di effettuazione delle prestazioni di servizi “generiche” scambiate con soggetti passivi non stabiliti in Italia. I criteri di “ultimazione della prestazione” e di “maturazione dei corrispettivi”, previsti dall’art. 6, comma 6, del DPR n. 633/1972 per l’individuazione del momento impositivo delle suddette prestazioni, sono stati esaminati anche con specifico riguardo al settore delle telecomunicazioni, caratterizzato da particolari condizioni tecniche di erogazione dei servizi.

Scarica