Autore: Piergiorgio Valente

Al fine di incrementare il livello di trasparenza in ambito fiscale internazionale, la direttiva n. 2013/34/UE ha introdotto l’obbligo, per le grandi imprese del settore estrattivo e forestale, di redigere una relazione annuale relativa ai pagamenti erogati ai Governi di ogni Paese in cui operano. L’eventualità di estendere tale pratica, cd. “country-by-country reporting”, a tutte le categorie di grandi imprese è stata criticata da varie associazioni rappresentative del mondo imprenditoriale in quanto rischierebbe di imporre ai contribuenti oneri documentali eccessivi a fronte degli obiettivi che si prefigge di conseguire.

Scarica