La libertà di circolazione dei capitali non crea un obbligo incondizionato dello Stato membro di prevenire la doppia imposizione (parziale) eventualmente derivante dall’applicazione di una convenzione contro le doppie imposizioni. 

Scarica