Dal punto di vista degli effetti penali, l’adesione allo scudo fiscale comporta la non punibilità per i reati indicati nell’art. 8 co. 6 lett. c) della L. 27.12.2002 n. 289, ossia l’esclusione ad ogni effetto della punibilità per i reati tributari di cui agli artt. 2, 3, 4, 5 e 10 del DLgs. 74/2000, nonché per i reati previsti dagli artt. 482, 483, 484, 485, 489, 490, 491-bis e 492 c. p., nonché dagli artt. 2621 e 2622 c.c., quando tali reati siano stati commessi per eseguire od occultare i predetti reati tributari, ovvero per conseguirne il profitto e siano riferiti alla stessa pendenza o situazione tributaria [è confermata l’abrogazione dell’art. 2623 c.c., cui rinvia l’art. 8 co. 6 lett. c) della L. 289/2002].

Scarica