Il joint audit presuppone un accordo tra autorità fiscali per lo svolgimento e il coordinamento di una verifica fiscale su uno o più contribuenti (persone fisiche e/o persone giuridiche), in relazione ai quali vi è un interesse comune o complementare. Una verifica congiunta è tale se prevede la partecipazione di almeno due autorità fiscali di Stati diversi. La base giuridico-normativa di tale forma di cooperazione in materia fiscale è rinvenibile nel network dei trattati internazionali. Il Rapporto del Forum on Tax Administration dell’OCSE “Joint Audit Report” contiene linee guida e raccomandazioni in merito alla cooperazione fiscale internazionale per il tramite di audits congiunti tra Stati. Il Rapporto, che si basa sulle esperienze in materia manifestate dai Paesi che hanno provveduto a rispondere ai questionari all’uopo predisposti, si compone di quattro capitoli.

SCARICA