GEB_LOGO

Dalla Corte Ue un Ombrello Alle Imprese.

In sede di verifica, il contribuente deve esplicitare i fatti ai quali intende ancorare la propria linea di difesa. Di seguito si esaminano le indicazioni derivanti principalmente dalla giurisprudenza comunitaria. La Commisione europea afferma che l’indagine in ordine all’applicazione delle disposizioni antiabuso (antielusive, quale quella sulla residenza fiscale dei contribuenti) non può prescindere dall’analisi delle motivazioni economiche sottostanti alla localizzazione dell’attività d’impresa all’estero, dovendosi pertanto escludere ipotesi di “esterovestizione”  in presenza di fondate ragioni imprenditoriali e di insediamenti produttivi e/o commerciali all’estero (in particolare, Com (2007) 785 del 10 dicembre 2007).

Scarica

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.