Dopo un lungo periodo di moderazione salariale e di bassissima inflazione negli anni 50 e nella prima parte degli anni 60 del secolo scorso, nei Paesi Occidentali ebbe inizio verso il 1968 una preoccupante fase di rincorsa prezzi/salari e di aumento dei costi per unità di prodotto. Si instaurò un periodo di tendenze inflazionistiche rinforzate da un rialzo generalizzato dei prezzi delle materie prime e accompagnato, all’inizio timidamente, dall’ aumento dei tassi d’ interesse a breve e a medio termine. Queste forze inflazionistiche si accentuarono negli anni settanta, in coincidenza con la prima (1973/1974) e poi la seconda crisi petrolifera (1978/1979). Ciò incise negativamente sui profitti delle imprese che cominciarono a flettersi rispetto al Pil. E che cosa avvenne dei mercati azionari e in particolare di quello principe rappresentato dalla borsa di New York? Vi furono tre fasi.

Scarica