Il prossimo 1.3.2006 diventerà operativa la procedura di richiesta e di risposta telematica delle informazioni finanziarie per i contribuenti sottoposti a verifica fiscale, nei confronti dei quali l’Amministrazione finanziaria ritenga di derogare al segreto bancario. L’invio del messaggio di posta elettronica certificata dall’Amministrazione finanziaria ai numerosi soggetti telematicamente collegati, fa sorgere dubbi in ordine al rispetto della privacy. Dell’indagine in corso, infatti, verrà a conoscenza un numero cospicuo di operatori non tenuti al segreto d’ufficio.

Scarica